floki-helga

Il matrimonio presso i Vichinghi

Quanti di noi seguono la nostra serie preferita “Vikings” e non hanno potuto fare a meno di notare l’importanza che viene data al rapporto tra uomo e donna e i rispettivi ruoli che essi ricoprono?
Oggi abbiamo deciso di parlarvi della funzione del matrimonio presso le popolazioni Scandinave all’epoca dei Vichinghi.
In ogni cultura il matrimonio ha sempre avuto una forte valenza simbolica principalmente legata all’attività riproduttiva o a scopi relativi alla formazione di legami all’interno di una comunità, ma andiamo a vedere questi aspetti più da vicino.

RUOLO DELLA DONNA:

In Scandinavia la donna doveva rimanere casta prima del matrimonio, come del resto prevedevano anche altre realtà dell’epoca, dietro questa necessità vi era un motivo ben preciso: tale condizione avrebbe costituito un vantaggio per la famiglia e ne avrebbe aumentato il valore nella formazione di eventuali alleanze.
In tal senso dunque la donna rappresentava una specie di “dono di pace” che, generando figli, avrebbe unito i due gruppi sancendone l’alleanza.

PROSPETTO NUZIALE:

I matrimoni scandinavi erano come molti altri, matrimoni combinati, non ci si aspettava certo che tra i due sposi sbocciasse l’amore, ma piuttosto che tra i due nascesse quel reciproco rispetto che avrebbe permesso di far protrarre la loro unione nel tempo.
Una volta confermato il matrimonio bisognava che ognuna delle due famiglie convenisse nell’onorare le rispettive parti, al marito spettava il pagamento del “prezzo” della sposa, mentre la famiglia doveva consegnare a quest’ultima la propria “dote“.

floki-helga-rituale

Floki e Helga durante il rituale nuziale.

PREPARAZIONE RITUALE:

Le nozze vichinghe erano fortemente ritualizzate e gli sposi dovevano sottoporsi a una lunga preparazione per sollevarsi della condizione vissuta precedentemente e diventare marito e moglie.
La sposa prima delle nozze veniva prelevata dalla madre e da altre donne sposate e accompagnata a purificarsi con un bagno di vapore, al termine del quale sarebbe stato previsto un tuffo in acqua gelida colma di fiori e oli essenziali.
Il consueto rituale, al quale si sarebbe sottoposto anche lo sposo, prevedeva invece che fossero il padre e i suoi fratelli sposati i suoi assistenti. Lo sposo, seguendo un iter diverso, avrebbe dovuto recuperare la spada appartenuta a un antico precursore, per poi utilizzarla durante la cerimonia nuziale.
Conclusi i preparativi, il matrimonio, sarebbe stato celebrato il venerdì, giorno dedicato a Frigg, divinità con il compito di assistere le coppie in procinto di sposarsi.

floki-helga-matrimonio

Floki e Helga cerimonia matrimoniale.

VITA MATRIMONIALE:

Dopo i festeggiamenti e la prima notte di nozze il matrimonio poteva così dirsi consolidato, come ultimo gesto il marito consegnava tutte le chiavi di casa alla moglie a simboleggiare il suo nuovo ruolo di “padrona della casa“.
Nonostante ciò, non bisogna dimenticare che la società vichinga non escludeva la poligamia, pratica in uso soprattutto presso gli uomini più benestanti, a volte la promiscuità era tale da comportare un’accrescimento della casa a causa della molteplicità di concubine e figli da cui questi uomini erano circondati.

Per oggi abbiamo concluso, se l’articolo vi è piaciuto, commentate, il Valhalla ci attende!

Wake early if you want another man’s life or land.
No lamb for the lazy wolf. No battle’s won in bed.

 
Scritto da:
Dovahkiin
 
Fonti:
vikingworld
wikipedia
islanda

 

ENGLISH:

A look at marriage in viking Scandinavia.