Floki Vikings

Intervista a Gustaf Skarsgård l’attore che interpreta il personaggio di “Floki”

In questo post abbiamo inserito un’intervista di IMDbTv che contiene maggiori dettagli sul finale della seconda stagione di Vikings in onda sul canale History di Sky.

L’atmosfera unica che l’attore svedese Gustaf Skarsgård ha portato in scena nel ruolo di Floki ha fatto di questi un personaggio amato, un uomo che è in egual parte guerriero, saggio e inquietante pagliaccio.

E’ feroce, divertente, spaventoso … e leale. O così abbiamo pensato.

Da un giorno all’altro durante la seconda stagione, Floki è diventato insicuro. Ha chiesto in sposa la sua amante Helga (Maude Hirst), solo per dichiarare subito dopo che non voleva Ragnar alle nozze. Inoltre, è apparso per prendere in considerazione l’offerta del re Horik (Donal Logue) di concedergli maggior prestigio, e non batté ciglio quando Horik gli propose di uccidere il figlio di Ragnar, Bjorn (Alexander Ludwig).

Contemporaneamente nella prima stagione dichiarò  la sua disponibilità a colpire alle spalle un amico quando ha osservato:

Chi ha bisogno di una ragione per il tradimento? Bisogna sempre pensare al peggio, Ragnar, anche di coloro della tua stessa carne. In questo modo si evita troppa delusione nella vita“.

Così, quando Floki sembrava aver avvelenato un Rollo (Clive Standen) costretto a letto e il fidato compagno guerriero Torstein (Jefferson Hall) per guadagnare la benedizione del re Horik, quando i suoi uomini hanno preso d’assalto Kattegat con la missione di uccidere Ragnar, Lagertha (Katheryn Winnick), Aslaug (Alyssa Sutherland) e tutti i loro figli e parenti … possiamo perdonarci di aver maledetto quell’infido “costruttore di barche“.

In tutta questa confusione quando questo velenoso intrigo si è rivelato essere uno stratagemma, Skarsgård e il produttore esecutivo Michael Hirst hanno guadagnato probabilmente maggior interesse da parte dei fan.

Il finale della seconda stagione è stato sicuramente avvincente e ricco di colpi di scena. Ognuno dei personaggi sembra essersi realizzato ad eccezione, ovviamente, di re Horik. Non deve essere stato piacevole per lui essere fatto a pezzi dai propri alleati poi accoltellato e colpito in testa da Ragnar. Dopo ci si accorge che la morte per percosse è di gran lunga preferibile alla morte sopravvenuta in seguito al “rito dell’aquila di sangue“.

Nel fotogramma finale, Ragnar tiene la spada del re Horik, e Floki ancora una volta sta al suo fianco. Tutto è in pace con il mondo. In una recente conversazione telefonica, Skarsgård ha discusso dell’importanza del ruolo di Floki nell’ascesa politica dell’amico Ragnar e ha parlato della questione della credibilità del suo personaggio.

Gustaf Skarsgard

Gustaf Skarsgard interpreta “Floki”

SEGUE INTERVISTA:

IMDbTV:

In questa stagione avete ottenuto diversi feedback da parte dei fan in merito al comportamento di Floki?”

Gustaf Skarsgård:

In questa ultima stagione Floki ha affrontato un viaggio interiore pazzesco. Sembra essere un personaggio molto ambiguo nei confronti di Ragnar, lo sai. I fan erano molto in disaccordo riguardo a Floki. Ma poi, naturalmente, alla fine, ci si rende conto che non ha mai ingannato il suo amico”.

IMDbTV:

Sì, parliamone un po’… C’è quella scena dove Floki sta discutendo con il re Horik sulla possibilità di uccidere Bjorn. Floki sta prendendo in giro re Horik per l’intera sequenza? Perché in un momento privato con Helga, ha parlato di come il re Horik abbia capito gli dei oscuri meglio di Ragnar e che avrebbe avuto più possibilità con lui”.

Skarsgård:

Floki, sta andando così lontano e in profondità nello svolgere la propria parte. Non sempre quello che dice corrisponde a quello che farà la piccola delusione verso Ragnar, e la sua parentela con Horik in termini di dei. Ma penso che faccia tutto questo per svolgere la sua parte, così da confondere il re Horik.

In sostanza, Floki sta facendo il doppio gioco, e non lascia che Helga ne faccia parte per proteggerla. Quello che vediamo, quando lui le dice che non inviterà Ragnar al matrimonio, non è altro che una strategia perché sa che Helga lo andrà a riferire alla sua amica Siggy. Egli sa che il re Horik coglierà quella informazione  e cercherà di tenerlo più vicino a sè. Quindi non è che non si fida di Helga. Ma sapeva che lei avrebbe potuto essere torturata conosciuta la verità perciò a dire il vero, ha fatto meglio a non dire nulla. Penso che solo Floki e Ragnar ne fossero a conoscenza. Sono gli unici ad aver saputo tutto dall’inizio.

Detto questo, non sono sicuro che in realtà abbiano pianificato di uccidere e sbarazzarsi del re Horik, ma sicuramente era programmato che Floki si avvicinasse a lui. Penso che ci sia una parentela tra Floki e Horik, di sicuro. Secondo il mio punto di vista, il cambiamento in Floki è iniziato quando si rese conto che le intenzioni di Horik erano quelle di uccidere Bjorn e di sbarazzarsi di Ragnar. Questo è stato il punto di svolta, il punto oltre il ritorno. Non si scherza con la mia famiglia, in fondo”.

MDbTV:

Aspetta, quindi per tutto il tempo Ragnar ne era a conoscenza? Questo era un piano tra Ragnar e Floki?”

Skarsgård:

Questo è il mio punto di vista, sì”.

IMDbTV:

Ti chiedo questo per una serie di ragioni, in primo luogo perché ho ​​notato nelle discussioni sul nostro sito, che le persone sono state in lutto per la dissoluzione di questa amicizia. Ma il modo in cui si è concluso l’episodio finale, e tutto ciò che conduce ad esso, ci ha fatto capire che in quanto spettatori possiamo realmente credere che quello che stiamo vedendo è vero, che Floki è, infatti, da sempre fedele a Ragnar.”

Skarsgård:

Beh, questa è una domanda interessante. Non vogliamo dare tutte le risposte, ma il mio modo di vedere, lo è sempre stato. A mio parere è come un classico della mafia… Floki è stato mandato per avvicinarsi al nemico. Ma penso anche, che alla fine, c’è stata una vera parentela tra Horik e Floki. Ecco perché alla fine quando ognuno infierisce sul corpo di Horik, Floki non lo fa. Si allontana, lui si comporta un po’ come a dire: ‘Mi dispiace, amico, ma volevi ingannare la mia famiglia. Non doveva andare in questo modo’ “.

IMDbTV:

Floki è in un certo senso come un giullare molto pericoloso …  è affascinante e spaventoso allo stesso tempo”.

Skarsgård:

Tutto il tempo questo è stato il mio obiettivo. Si tratta di un equilibrio molto interessante da percorrere. Da un lato, è strano, carino e adorabile, e dall’altro, è un brutale, pazzo assassino. E un personaggio enigmatico, ha questo velo di oscurità in lui, questo è vero., tanto che chiama sua figlia “Angrboða” (Una gigantessa della mitologia norrena. Il suo nome significa “presagio di male”)”.

IMDbTV:

La sua reazione di fronte alla possibilità di avere una bambina o un bambino lo ha reso molto combattuto. Come dobbiamo interpretare tutto questo? E’ una reazione naturale, o è parte del metodo di recitazione di cui parlavamo?”

Skarsgård:

Penso che sia entrambe le cose, ma penso che Floki… sia una persona bipolare. Lui rimbalza tra un sentimento di arroganza e disgusto di sé, per poi volgere verso uno di questi due estremi. E’ come dire: ‘Sono stato scelto dagli dei e gli dei amano la mia barca!’ oppure: ‘io sono inutile senza i miei dèi e gli dèi sono arrabbiati con me e le mie barche stanno per affondare’ o ancora: ‘ho intenzione di diventare il più grande padre del mondo!’o’ho intenzione di essere un padre terribile.’ ‘ho intenzione di avere la figlia più bella del mondo’ o ‘sto per avere un mostro’, lui è sempre diviso tra questi due estremi”.

IMDbTV:

Tutto questo è difficile da interpretare? Suona come ‘vorrei avere effetto su di voi, per svolgere quel ruolo’ “.

Skarsgård:

Credo di sì… ho sempre cercato di mantenere il mio equilibrio e la sanità mentale, ma naturalmente può essere più difficile, a volte. Per me, è molto divertente avere la parte più estrema di un personaggio con cui giocare, soprattutto in questa stagione, con tutti questi strati. Io sono un tipo, che sta recitando un tipo, che sta interpretando questo  personaggio, per avvicinarsi a quest’altra persona. Ci sono così tanti strati, è stato così interessante. Le persone che ri-guarderanno questa stagione, e in particolare l’ultimo paio di episodi, sapendo che Floki è sempre stato fedele a Ragnar, potranno vedere in dettaglio le azioni che svolgo, rivelate solo a chi conosce la verità. Non potevo metterle troppo in evidenza, perché la gente avrebbe saputo. Ho dovuto portare il pubblico a pensare che io in realtà avrei tradito Ragnar… e rendere ancora credibile che mi piacerebbe recitare così”.

IMDbTV:

Beh, ha funzionato”.

Skarsgård:

Bene, bene!”

IMDbTV:

Questo mi porta a chiederti alcuni chiarimenti in vista della prossima stagione… c’è quella scena in cui Floki dice a Ragnar: ‘Sono una persona di fiducia’ e Ragnar risponde con uno sguardo che sembra dire: ‘Suvvia. Sappiamo entrambi cosa sta succedendo’ “.

Skarsgård:

Sì, ma ricorda, nella sequenza in cui abbiamo quella discussione, c’è una persona in mezzo che sta osservando tutto questo: Re Horik. L’intera scena è stata realizzata solo per lui”.

IMDbTV:

Ma, a questo punto, Floki è uno di cui ci si può fidare? Come hai detto, la metà di quello che dice è verità”.

Skarsgård:

Noi vogliamo sempre tenere tutti sulle spine, ma … sta a voi per davvero interpretare il suo personaggio. Ma il mio modo di vedere, è che sia stato sempre fedele a Ragnar – e soprattutto a Bjorn, il ragazzo. Ha sempre visto la grandezza di Bjorn… quindi penso che Floki è molto fedele, non solo a Ragnar, ma in seguito lo sarà soprattutto a Bjorn”.

IMDbTV:

Quante storie e aspetti della cultura scandinava fanno parte della tua educazione, e le cose che hai imparato crescendo?”

Skarsgård:

Vorrei dire che un po’ ne so, di sicuro. Vorrei leggere alcuni libri su vichinghi e mi hanno insegnato qualcosa su di loro a scuola. Ma non così tanto rispetto a tutto quello che so adesso, lavorando nello show e facendo tutte le ricerche. E’ affascinante per me a livello strettamente personale, perché mi capita di imparare tanto a livello culturale.

Ma ad ogni modo, questa è la nostra storia. E’ quella dalla quale proveniamo. Ci sono tanti piccoli dettagli nella nostra società di oggi che provengono direttamente dalla società vichinga, in termini di nostri rituali e tradizioni… ho imparato ora che c’è così tanto del nostro, come dire “essere vichingo”, che l’abbiamo dato per scontato, perché questa è solo una parte di noi. Considerando che in Irlanda, per esempio, hanno più attività vichinghe di quelle che abbiamo qui  hanno tour vichinghi, vichingo questo e quello, è per via dei vichinghi che andiamo lì. Ma prendiamo il nostro “essere vichingo” per scontato, perché questo è solo ciò che eravamo”.

IMDbTV:

Quale parte delle cultura hai visto per esempio dato per scontat0?”.

Skarsgård:

Proprio, come, il nostro ‘Alla salute’: loro usavano la parola ‘Skol‘ nome che viene dalla ciotola dalla quale bevevano intorno a questi lunghi tavoli, essi attingevano alla stessa medesima ciotola. Quella ciotola si chiama Skol. Inoltre, i luoghi, i nomi di luoghi derivano dagli dèi vichinghi. E i nostri nomi. Il mio terzo nome è Orm – che significa ‘serpente’, che è un vecchio nome vichingo. C’è così tanto dalla cultura vichinga che arriva direttamente fino alla nostra cultura”.

IMDbTV:

E forse questo è ovvio, dal momento che Floki e Loki sembrano simili nel comportamento nella mia immaginazione di come Loki potrebbe essere, ma la mitologia influenza in qualche modo la tua esibizione?”

Skarsgård:

Oh sicuramente. Sicuramente.”

IMDbTV:

Ci sono altre influenze che ti hanno ispirato?”

Skarsgård:

E’ difficile descrivere quello che ti ispira. Non vorrei mai tentare di copiare le prestazioni di qualsiasi altra persona, perché non è soggettiva e quindi non veritiera. Detto questo, io continuo a scegliere per un flusso di ispirazione completamente aperto. Sono sicuro che sono stato ispirato dalle performance di molti altri attori in termini di come io ho rappresentato questo personaggio. Ma c’erano così tante cose che erano per me fondamentali nella formazione del suo carattere la sua fisicità, la sua eccentricità, la sua imprevedibilità. Ho avuto anche un sacco di aiuto da Johan Renck, che ha diretto i primi tre episodi della prima stagione. Lui gli ha dato carattere perché mi ha davvero incentivato. Sono così felice di aver fatto questa scelta, perché se avessi fatto la figura del deficiente, sarebbe diventato solo imbarazzante. Ce la sto mettendo tutta con il personaggio, perché è un personaggio così estremo. Quindi sono contento che mi abbia spinto a rischiare per avere il coraggio di andare fino in fondo”.

IMDbTV:

Da dove proviene quella tua risata? Quella risata, e quella danza che fai di solito?”

Skarsgård:

Si! A dire il vero, stavo lavorando su di essa, stavo lavorando su questa risata. Ero seduto nella mia stanza d’albergo in Irlanda e mi sono detto: ‘Devo trovare una risatina, questo tipo ha bisogno di una risatina’. Voglio tenerlo in uno stato di esaltazione, lui è sempre lì, pronto a ridacchiare. Così ero solito stare seduto nella mia camera d’albergo, lavorando su diversi tipi di risatine acute, risate in falsetto”.

IMDbTV:

E’ difficile essere in grado di farlo e non far allontanare il pubblico. Eppure adesso quella risata è un tratto distintivo del tuo personaggio.”

Skarsgård:

E’ un esercizio di equilibrio. Ma è anche questo che rende interessante lavorare in uno show televisivo a volte mi annoio, solo in piedi sullo sfondo a ridacchiare. Altre volte mi stanco a farlo, così poi interpreto una scena in modo completamente diverso. Per me è importante che Floki non si limiti a essere solo un giullare, o solo un pazzo, ed è per questo che sono così grato di come si sia svolta questa seconda stagione soprattutto in merito agli ultime episodi. Puoi capire che, questo ragazzo, lui è davvero intelligente. E’ una forza da non sottovalutare. Non è un pazzo”.

IMDbTV:

Fin dall’inizio, ci sono stati un certo numero di grandi guest star in questo show: Gabriel Byrne (Jarl Haraldson), Linus Roache (Re Ecbert), Donal Logue (Re Horik). Devo farti una domanda… Siamo soliti constatare che ci sono un sacco di Skarsgårds presenti nei progetti qui a IMDb”.

Skarsgård: (Ride).

IMDbTV:

Qualcun’altro nella vostra famiglia ha espresso interesse nel far parte dello show? Voi ragazzi ne avete parlato?”

Skarsgård:

No, non ne abbiamo parlato. Però ho parlato con il mio fratello più giovane Valter (Skarsgård).  Lui ha 18 anni. Sarebbe molto divertente se potesse trovare un ruolo nel mondo dello spettacolo”.

FINE INTERVISTA.

Bene ragazzi, spero che con questa intervista siano stati chiariti alcuni dubbi circa la personalità e le azioni che Floki ha compiuto in queste due stagioni, ma vorremmo sapere le vostre opinioni.

Quanti di voi vedendo la puntata hanno capito che Floki stava solo recitando una parte?

Inoltre, è stato più volte menzionato come questo personaggio riesca ad attirare molto l’attenzione del pubblico: Quale aspetto di Floki vi incuriosisce maggiormente?

Lasciate un commento!

Scritto da:
Dovahkiin

Fonti:
IMDbTV

ENGLISH:

A chat with “Floki” played by Gustav Skarsgård